Repository privati su GitHub, finalmente

Area di cambiamenti negli uffici del quartier generale di GitHub: repo privati illimitati per tutti.

Octocat by GitHub

L'azienda di San Francisco nel suo ultimo blog post ha annunciato infatti l'unificazione dell'offerta Enterprise e la possibilità di creare repository privati (non visibili nelle liste) anche agli utenti non paganti. Quest'ultima funzionalità era infatti riservata solo Pro, Team ed Enterprise oppure per progetti open source.

Molti utenti, tra i quali io stesso, per ovviare il problema utilizzano BitBucket di Atlassian, che fino a poco tempo fa era l'unica soluzione professionale gratuita. GitHub si è resa conto che per accaparrarsi un'altra grossa fetta di mercato (composta per lo più da piccoli sviluppatori), era indispensabile dare a tutti questa possibilità.

L'offerta ha però un limite di tre collaboratori per repo, imposto giustamente per tutelare gli utenti con un piano a pagamento.